15 ottobre 2018

Le incartonatrici Wrap-Around Senzani conquistano anche l’India

Innovazione ed efficientamento del processo di imballaggio, miglioramento delle prestazioni, riduzione dei costi: tanti sono i motivi che possono spingere ad affidarsi alle soluzioni Senzani, ed in particolare alle sue incartonatrici wrap-around. È anche grazie a queste che oggi l’azienda può approdare per la prima volta ad un mercato strategico e in crescita come quello indiano.

A scegliere i macchinari Senzani è stata infatti Asian Paints, importante realtà produttrice di vernici, che ha voluto installarli in due siti produttivi in India, dove si occuperanno del confezionamento di barattoli di diversi formati, in differenti configurazioni all’interno della cassa.

Oltre che per un rapido ed efficace cambio formato, le soluzioni progettate ad hoc da Senzani per questa commessa si caratterizzano per una particolare testa di presa, dotata di un dispositivo “zero-gravity” che solleva leggermente i barattoli per depositarli (già allineati) sulla fustella, evitando così i rischi di inciampo e sfregamento del prodotto contro la fustella. Le incartonatrici wrap-around, inoltre, sono dotate di un sistema di alimentazione automatico per il carico di fustelle tramite navette; possono, poi, interfacciarsi, grazie ad un’unità modem per lo scambio di dati, al software gestionale dell’azienda (per il controllo di ordini e quantitativi) e, allo stesso tempo, ai tecnici Senzani che si occupano della teleassistenza.

Soluzioni come queste, sviluppate per dialogare con i macchinari per il packaging primario e il fine linea, si inseriscono perfettamente in contesti altamente automatizzati come i due nuovi stabilimenti Asian Paints, di ultimissima generazione.