14 gennaio 2016

Una nuova linea per il confezionamento di prodotti homecare

È operativa da qualche settimana all’interno dello stabilimento della casa madre in Germania, la nuova soluzione Senzani commissionata da una multinazionale europea specializzata in prodotti per la detergenza, che già in passato si era rivolta all’azienda romagnola leader nella produzione di astucciatrici. Composta da un depallettizzatore integrato ad una astucciatrice verticale CMX8, la linea è stata concepita per soddisfare specifiche esigenze in termini di autonomia, velocità e versatilità, rispetto alla quantità ed alla tipologia di confezioni trattate. Il sistema di depallettizzazione tramite braccio SCARA si occupa sia del prelievo delle scatole di astucci provenienti dalla cartotecnica che del loro svuotamento su un magazzino automatico di caricamento, il quale alimenta direttamente e in fase il magazzino astucci della CMX8. Perfettamente integrata con il contatore di pastiglie per lavastoviglie, la Ve.Ca. Senzani, quindi, con l’ausilio di speciali tramogge di fasatura, dosa il prodotto nelle confezioni, garantendo elevate performance di produzione. Il macchinario, infatti, è stato altamente personalizzato e può gestire fino a 20 cambi formato e confezionare fino a 180 scatole al minuto. Grazie all’intervento di un solo operatore, pertanto, l’intero processo procede senza soluzione di continuità con un’automazione pressoché completa, garantita dalla perfetta integrazione tra le macchine e dalla completa sinergia delle fasi del confezionamento, rispondendo alle esigenze di un processo produttivo che opera 24/24 su molteplici turni.