20 marzo 2018

Doypack, la soluzione ideale per il punto vendita

Moderne, economiche, flessibili, perfette per essere esposte nel punto vendita in maniera visibile: buste stand-up e doypack rappresentano oggi una tipologia di packaging estremamente diffusa, specie in settori come quelli del babyfood, del petfood e dei detergenti per la casa e la cura della persona. Costituiscono infatti una soluzione ideale per prodotti in polvere, granulari, liquidi o viscosi.

Sempre attenta alle tendenze del mercato, da anni Senzani ha sviluppato e realizza macchinari per il confezionamento secondario in imballi di cartone di doypack, sia in display o vassoi espositori che in cassa: una soluzione, quest’ultima, indubbiamente più classica, ma che non preclude, grazie a determinati accorgimenti (intagli, ecc.), la possibilità di trasformare a sua volta la scatola in un espositore adatto per il punto vendita.

Per queste necessità, Senzani propone un’incartonatrice wrap-around come la WA18, macchinario compatto dotato di magazzino fustelle orizzontale che consente all’operatore il caricamento senza interrompere il ciclo di lavoro. Per il confezionamento ordinato in astuccio shelf-ready da fustellato steso, invece, la soluzione ottimale è rappresentata dalla TP40: estremamente flessibile, presenta un sistema top-load in cui l’inserimento dei doypack avviene con braccio cartesiano e pinze meccaniche. Tutte le macchine sono equipaggiate con sistemi avanzati di controllo qualità e integrate con i più esigenti sistemi informativi MES (Industry 4.0).

Ancora una volta le soluzioni Senzani sono la risposta adeguata alle sempre più stringenti richieste della GDO sulla praticità espositiva, sulla ecosostenibilità e in tema di reverse economy.